Occupare suolo pubblico per l'apertura di cantieri e per svolgere attività di scarico merci e traslochi

Occupare suolo pubblico per l'apertura di cantieri e per svolgere attività di scarico merci e traslochi

Chiunque intende occupare temporaneamente suolo pubblico per l'apertura di un cantiere e per svolgere l'attività di scarico merci e traslochi deve presentare domanda di concessione per l'occupazione di suolo pubblico come previsto dal Regolamento comunale. 

Per l'apertura di un cantiere occorre indicare il procedimento edilizio di riferimento (permesso di costruire, segnalazione certificata di inizio attività, ecc.), la cui istruttoria deve essere stata conclusa con esito positivo da parte dell'ufficio tecnico.

Approfondimenti

Occupazione urgente di suolo pubblico

In circostanze del tutto eccezionali, giudicate tali dal Regolamento comunale, è possibile attivare la procedura d'urgenza d'occupazione di suolo pubblico motivando accuratamente l'urgenza.

Per regolarizzare la procedura è necessario comunque:

  • ottenere la concessione per l'occupazione suolo pubblico
  • pagare la tassa o canone di occupazione (TOSAP/COSAP).
Ultimo aggiornamento: 15/07/2019 05:38.53