Che differenza c'è tra un certificato, un estratto per riassunto e una copia integrale (atto di nascita, atto di matrimonio e atto di morte)?

Atto di nascita

Nel certificato vengono riportati i dati minimi essenziali per descrivere l'avvenimento: attesta la nascita di una persona e ne specifica nome, cognome, data e Comune di nascita.

Nell'estratto per riassunto vengono riportati, oltre ai dati del certificato, anche altri dati significativi che accompagnano o incidono sulle circostanze dell'atto (annotazioni, definite dal Decreto del Presidente della Repubblica 03/11/2000, n. 396, art. 49): ad esempio l'annotazione di matrimonio o il nominativo dei genitori.

La copia integrale è la fotocopia autenticata dell'atto originale dove viene riportata qualsiasi circostanza e annotazione iscritta nella pagina del registro di stato civile sulla quale è stato steso l'atto stesso.

Atto di matrimonio

Nel certificato vengono riportati i dati minimi essenziali per descrivere l'avvenimento: attesta il matrimonio specificando i dati anagrafici dei coniugi, data e luogo.

Nell'estratto per riassunto vengono riportati, oltre ai dati del certificato, anche altri dati significativi (ad esempio il nominativo del coniuge) che accompagnano o incidono sulle circostanze dell'atto (annotazioni, definite dal Decreto del Presidente della Repubblica 03/11/2000, n. 396, art. 69): ad esempio il regime patrimoniale (comunione/separazione dei beni) o il divorzio.

La copia integrale è la fotocopia autenticata dell'atto originale dove viene riportata qualsiasi circostanza e annotazione iscritta nella pagina del registro di stato civile sulla quale è stato steso l'atto stesso.

Atto di morte

Nel certificato vengono riportati i dati minimi essenziali per descrivere l'avvenimento: attesta il decesso di una persona e ne specifica il nome, cognome, data e Comune in cui è avvenuto il decesso.

Nell'estratto per riassunto vengono riportati, oltre ai dati del certificato, anche altri dati significativi (ad esempio il nominativo del coniuge) che accompagnano o incidono sulle circostanze dell'atto (annotazioni, definite dal Decreto del Presidente della Repubblica 03/11/2000, n. 396, art. 81).

La copia integrale è la fotocopia autenticata dell'atto originale dove viene riportata qualsiasi circostanza e annotazione iscritta nella pagina del registro di stato civile sulla quale è stato steso l'atto stesso.

Puoi trovare questa pagina in

Ultimo aggiornamento: 13/11/2019 12:31.28